I principali consigli su TIS PL

I principali consigli su TIS PL

Scegliere la giusta corsia per arrivare prima

TIS PL: il sistema di pedaggio francese

Che cosa indicano i diversi cartelli?

Un prospetto da memorizzare per l’utilizzo della giusta corsia: ecco (PDF) un rapido sguardo sulla segnaletica delle corsie.

Che cosa sono le corsie riservate e quali stazioni di pedaggio le offrono?

Determinate corsie delle stazioni di pedaggio francesi sono riservate ai veicoli di categoria 4. Il loro utilizzo viene calcolato automaticamente come categoria 4. Questo tipo di corsia si trova sul lato destro della stazione di pedaggio ed è contrassegnata da un esagono arancione con ilsimbolo di un camion o la dicitura “Classe 4”.

Nel seguente elenco di stazioni sono disponibili corsie riservate:

Nonrischiate l’addebito della categoria di veicolo sbagliata!

Vi ricordiamo di utilizzare la giusta corsia nell’attraversamento della stazione di pedaggio: in questo modo risparmiate denaro all’atto della liquidazione e i vostri veivoli vengono sempre conteggiati nella categoria corretta.

DKV consiglia

Nell’elenco pedaggi della vostra fattura, potete vedere nella colonna Lane in quali viaggi è stata utilizzata la corsia riservata. È possibile inoltre usufruire del servizio gratuito online DKV eREPORTING per un’analisi dell’eventuale utilizzo di corsie errate. Un modo semplice e veloce per tenere traccia delle transazioni e richiamare l’attenzione dei vostri conducenti sul corretto utilizzo delle corsie.

Che cos’è la corsia a 30 km/h? Ulteriori indicazioni per l’utilizzo ottimale delle nuove corsie a 30 km/h

Le corsie a 30 km/h: questo servizio innovativo nella rete autostradale francese sta entrando in funzione in un numero sempre maggiore di stazioni di pedaggio con l’introduzione della corsia
a 30 km/h.

È possibile attraversare questa corsia a una velocità massima di 30 km/h; in tal modo, il pedaggio viene pagato automaticamente in modo elettronico senza dover interrompere la marcia. L’attraversamento del casello senza interruzioni permette ai clienti DKV di risparmiare tempo e carburante! Attraverso un sistema di riconoscimento ottico, viene rilevata la classe del veicolo. Le antenne riconoscono il numero di targa, attivando la luce verde del semaforo e l’apertura della sbarra.

Affinché il la vostrao DKV Box sia riconosciutao in questa corsia, è necessario che

Esempi di reclami dei clienti per addebiti TIS PL

Vi è mai capitato di vedere la dicitura “TLPC” sul vostro elenco pedaggi TIS PL? In tal caso, magari vi è anche già capitato di prendervela per l’addebito della“tariffa massima” (in francese, “tarif le plus cher”). I consigli e i trucchi riportati di seguito vi aiuteranno a evitare futuri errori di conteggio:

I due principali motivi dietro al calcolo erroneo delle transazioni sono:

  1. il conteggio della tariffa massima;
  2. un errore di classificazione del vostro veicolo presso la stazione di pedaggio

Reclami TIS PL: perché viene calcolata la tariffa massima (TLPC)?

Una causa per il calcolo della tariffa massima (TLPC) è il superamento del limite di permanenza su una tratta a pedaggio. A seconda del gestore autostradale, i vostri veicoli posso rimanere sull’autostrada un tempo massimo compreso tra 24 - 48 ore. Non è possibile contestare l'applicazione di queste TLPC. Di seguito è riportato un prospetto dei limiti di permanenza consentiti sulle rispettive reti francesi:

Il limite di permanenza è di massimo 24 ore presso

Il limite di permanenza è di massimo 48 ore presso

Non esistono limiti di permanenza per Alicorne

DKV consiglia

Al fine di evitare il calcolo della tariffa massima, attenetevi al limite massimo di permanenza. L'utilizzo della tratta tra "Savigny sur Clairis" e "St.-Hilaire-les-Andrésis" sull'autostrada A19 (ARCOUR) è gratuito se il viaggio dura meno di 30 minuti. Se l'utilizzo di questa tratta si protrae per più di 30 minuti, il gestore francese ARCOUR applica il pedaggio massimo.

Con DKV eReporting, gli utenti provvisti di DKV Box hanno a disposizione dopo 24 ore un’analisi gratuita di tutte le tratte percorse il giorno precedente. In questo modo, potete stabilire rapidamente e comodamente dove e quando è stata calcolata la tariffa massima per il superamento del limite di ermanenza e avvertire opportunamente i vostri conducenti, risparmiando denaro.

Reclami TIS PL: errato rilevamento del casello di entrata/uscita

Un’altra causa per il calcolo della tariffa massima (TLPC) è legata all’impossibilità, da parte del gestore, di stabilire le tratte effettivamente percorse, motivo per cui il casello di entrata o di uscita non viene rilevato correttamente. In tal caso, il gestore calcola la tratta più lunga come standard.

L’erroneo rilevamento del casello di entrata/uscita può dipendere da 3 fattori diversi:

  1. errore nell’utilizzo della corsia da parte del conducente,
  2. casello difettoso,
  3. DKV BOX difettoso !

Reclami TIS PL: quando viene applicata la classe “sbagliata”? Perché il mio veicolo viene classificato nella categoria sbagliata?

Nel sistema autostradale francese, la categoria di veicolo rappresenta la base per lo scaglionamento dei pedaggi.
La categoria del vostro veicolo sarà valutata secondo questi 3 criteri:

  1. altezza del veicolo,
  2. peso totale ammesso,
  3. numero di assi (a contatto col suolo)

Le classi 3 e 4 comprendono tutti i veicoli di altezza massima di 3 m o di peso totale massimo consentito superiore a 3,5 t (mezzi pesanti = TIS PL). La classe 3 si differenzia dalla 4 solo per numero di assi: i veicoli di classe 3 ne hanno al massimo 2, i veicoli di classe 4 ne hanno più di 2.

In Francia, per il pagamento elettronico del pedaggio, si può utilizzare il DKV BOX nei camion e negli autobus/pullman di categoria 3 o 4. La classe del veicolo viene registrata nella stessa DKV BOX, pur non essendo utilizzata dai gestori per il calcolo del pedaggio. I gestori rilevano la categoria del veicolo durante l’attraversamento della stazione di pedaggio sia mediante il personale sia dai sensori posti nelle corsie automatiche. Può accadere che la classe del veicolo non venga riconosciuta dalla stazione in modo corretto e, di conseguenza, sia "overclassified" (“sopravvalutata”).

Resta chiaro che avete la possibilità, in un momento successivo, di contestare tali transazioni presso il gestore, a patto che non abbiate utilizzato la corsia riservata ai veicoli di classe 4.

Sarà sufficiente rivolgervi al vostro consulente, che se ne prenderà cura.

Consigli e trucchi: come si può evitare l’addebito di una tariffa massima?

DKV consiglia

All’interno della sezione "report anomali" di DKV eREPORTING, è a vostra disposizione l’analisi della "tariffa massima", con cui potrete identificare rapidamente queste transazioni e conseguentemente contestarle. Inoltre, a mezzo di questo report potete sapere in tutta comodità e a titolo gratuito quando è avvenuto/avverrà l’accredito della società autostradale.

Avete la possibilità di selezionare le transazioni dei pedaggi a seconda del segno "+/- ". In tal modo, basterà selezionare e verificare le transazioni con segno "-" per accertarsi dell’effettivo inserimento della correzione.

Come evitare la tariffa massima (TLPC) alla stazione di pedaggio "Aire de l'Adour Nord" sull'autostrada A65?

Quando un veicolo entra ed esce dall'autostrada passando per la stessa stazione di pedaggio, viene applicata la tariffa TLPC massima. Questo riguarda in particolare la stazione di pedaggio n° 6 "Aire de l'Adour Nord" sull'autostrada A65 (Alienor); in altre parole, se entrate dall'entrata n° 6 e volete fare una pausa sulla piazzola di sosta "Aire de l’Adour", non dovreste uscire dallo stesso casello.

Il fattore decisivo è la durata del viaggio:
Se tra l'entrata e l'uscita passano meno di 15 minuti, viene applicata solo la tariffa minima.
Se invece trascorrono più di 15 minuti, si applica la tariffa massima.

La nostra raccomandazione: Lasciare all'uscita successiva "Aire de l'Adour Sud" (n°7). Il percorso tra le uscite n°6 e n°7 è lungo circa 7 km ed è gratuito se viene percorso in meno di 30 minuti.

In caso di ripetute contestazioni il gestore non concede alcun rimborso.

Tariffe pedaggio TLMC e TLPC per questo caso

Domande frequenti su TIS PL, pedaggio francese e il corretto utilizzo delle corsie

  • Che cosa deve fare il conducente in caso di rilevamento erroneo del DKV BOX presso il casello di entrata?
    In questo caso, il conducente deve premere il pulsante per l’emissione di un biglietto di pedaggio oppure richiederlo al personale via interfono. All’uscita, egli dovrà utilizzare necessariamente la corsia manuale e presentare il proprio biglietto al personale addetto. A questo punto, il personale raccoglierà manualmente i dati della tratta e i dettagli del DKV BOX, il cui pedaggio figurerà nella vostra successiva fattura DKV.
  • Che cosa deve fare il conducente in caso di rilevamento erroneo del DKV BOX presso il casello di uscita?
    In questo caso, il conducente deve verificare il posizionamento del dispositivo, avvicinarsi nuovamente alla sbarra e rivolgersi eventualmente al personale a mezzo ll’interfono.
  • Mi è stata calcolata la tariffa massima, come posso contestarla?
    Fondamentalmente, l’addebito di una tariffa massima dovuto al superamento del limite di permanenza sull’autostrada non può essere contestato. In caso di domande, potete rivolgervi al vostro consulente. Nel caso in cui la tariffa massima sia stata applicata a causa di un rilevamento erroneo del casello autostradale di entrata/uscita, avete il diritto di contestare tali transazioni rivolgendovi al vostro consulente. A questo scopo, è sufficiente far pervenire una copia della ricevuta di entrata/uscita dal casello autostradale. L’“importo errato” sarà completamente riaccreditato, mentre l’importo corretto sarà addebitato nuovamente in un’altra voce di fattura.
  • Mi accade sempre di essere classificato nella categoria sbagliata presso la medesima stazione di pedaggio. Che cosa posso fare?
    Potrete rivolgervi al vostro consulente, che troverà una soluzione per voi.
  • Come posso contestare una tariffa massima per le transazioni effettuate con DKV CARD?
    Qualora l’importo del pedaggio sia eccessivo, avete la possibilità di contestarlo direttamente presso il casello d’uscita della stazione in cui ritirate il biglietto di pedaggio. Ciò può avvenire mediante interfono, dopodiché riceverete un modulo da compilare e spedire al gestore. Il vostro
    consulente DKV potrà farlo per voi. In caso di smarrimento del biglietto o di mancata esibizione dello stesso, dovrete rivolgervi al personale addetto. potrete così proseguire il viaggio e vi sarà applicata in automatico la tariffa massima.

Documenti necessari per la contestazione dell’errato addebito della tariffa massima presso le rispettive società di gestione:

Originale della ricevuta d’entrata che dovrà essere presentato e verificato presso la società di gestione.

Programma di sconti TIS PL: il DKV BOX consente fino al 13% di sconto sulle transazioni TIS PL

Presso alcune società autostradali, la partecipazione al programma di sconti è automatica e gratuita (es. ASF, ESCOTA); per altre società, si richiede una tassa di iscrizione a dispositivo o a seconda del numero di dispositivi. Il programma di sconti privilegia i camion più ecocompatibili. In base alla società di gestione, lo sconto è applicato a seconda della classe inquinante e del fatturato mensile netto del pedaggio.

Attenzione: L'utilizzo del DKV BOX TIS PL e del DKV BOX SELECT vincolati al numero di targa consente di usufruire dei programmi di sconti dei gestori. I DKV BOX TIS PL e i DKV BOX SELECT vincolati al numero di targa devono essere installati esclusivamente nel veicolo appositamente previsto, essendo ogni DKV BOX specifico per un unico veicolo. È fatto espressamente divieto di utilizzare il DKV BOX in un veicolo che non sia quello registrato e ad esso associato.

In ASF vengono eseguiti controlli automatici per la verifica della targa. In caso di discrepanza tra la targa dell’OBU e la targa del veicolo, ASF non concede alcuno sconto.

Come posso riconoscere sulla mia fattura DKV i pedaggi cui sono stati applicati degli sconti?

Nella vostra fattura DKV, il fatturato pedaggi scontato in Francia viene calcolato come totale. Questa voce è indicata dal codice prodotto 5J01.Ulteriori dettagli sono disponibili nell’elenco pedaggi DKV.

Descrizione degli sconti concessi per dispositivo o per cliente nell’elenco pedaggi DKV

L’elenco pedaggi DKV contiene i dettagli sulle singole tratte di tutti i veicoli, nonché gli sconti e le commissioni delle società di gestione. La prima pagina di ogni elenco inizia con un riepilogo di fatturato pedaggi, sconti e commissioni delle società di gestione. Per un’analisi più semplice, è sufficiente leggere gli importi totali per gestore e DKV BOX.

Se vengono conteggiati sconti o commissioni da parte delle società di gestione soltanto come valore totale per cliente (SANEF, SAPN, ATMB, AREA), trovate questi valori alla fine del prospetto “Parco mezzi totale” con indicazione del gestore. Con la lista dei pedaggi riceverete poi un prospetto dettagliato di tutte le singole transazioni di ogni veicolo.

Come sarà la fatturazione DKV Euro Service per il pedaggio Autostradale Francese TIS PL con cadenza mensile?

Da ottobre 2014 la fatturazione per il pedaggio Autostradale francese TIS PL avrà un aspetto più chiaro. Il nuovo periodo di fatturazione avrà cadenza mensile! Questo metodo di fatturazione consentirà di risalire con maggior facilità al mese di origine delle transazioni. L'addebito delle transazioni TIS PL, compresi sconti e commissioni delle Società Autostradali. (PDF), avverrà nella fattura DKV del 15 del mese e si riferirà a tutte le transazioni del mese precedente.

Com’è strutturata nel dettaglio la fatturazione mensile TIS PL?